Questo sito utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento di tutte le pagine. Per saperne di più vedi la sezione Privacy


 


Chiara Balista, medico chirurgo, psichiatra-psicoterapeuta P.IVA: 03060921206


       

Ansia e Dintorni...

“Di regola, ciò che non si vede disturba la mente degli uomini assai più profondamente
di ciò che essi vedono “ (Giulio Cesare)

A r t i c o l i ...
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 

L'ansia consiste in una sensazione di paura associata a uno stato di attivazione fisiologica che il cervello presenta di fronte a uno stimolo esterno od interno.

Non esiste condizione umana senza ansia. L'ansia è fondamentale perché ci prepara ad affrontare la vita (per esempio, a superare un esame, ad attraversare una strada trafficata, ad affrontare una discussione con un' altra persona o a gestire un  problema medico, ecc); è quindi un campanello di allarme sano e importante che permette alla persona di dispiegare le proprie risorse al fine di difendersi da qualche pericolo o di superare un ostacolo o una difficoltà che si trova davanti.

L'ansia, pertanto, ha una notevole funzione per la sopravvivenza dell'uomo ed in queste situazioni non viene sentita come un problema, ha un suo inizio e una sua fine, generalmente quando lo stimolo si estingue.

Esistono casi, tuttavia, in cui la persona sente che uno stato d'ansia crescente anticipa in grande quantità, troppo a lungo o in modo troppo invasivo una situazione, anche se questa risulta tutto sommato di piccola portata o comunque ”normale”, all'ordine del giorno … Eppure la “risposta” diventa enorme, pervasiva, associata a uno stato di disagio forte e spesso a conseguenti tentativi di evitamento o di ritiro. Altre volte, perfino di  fronte a pericoli concreti del tutto invisibili, l'organismo e la psiche potrebbero reagire attivando un campanello di allarme fastidioso, capace di innescare,  a sua volta, segnali di paura, sintomi fisici, pensieri ricorrenti che anticipano disgrazie di cui temiamo l'arrivo o idee che ci e si fissano sempre su gli stessi contenuti (per giorni o per notti). In questi casi, comunemente si dice che l'ansia è “patologica”, in quanto in apparenza senza oggetto o comunque considerata dall'individuo “esagerata” rispetto agli oggetti o stimoli reali.

 

In realtà, sarebbe bene tener presente che se abbiamo ansia, qualcosa che la innesca c'è sempre, fuori o dentro di noi, nel reale o nella nostra fantasia (che è altrettanto reale! ), sia che questo qualcosa lo vediamo sia e soprattutto quando non lo vediamo … E quando ci accorgiamo che l'ansia si affaccia troppo spesso nella nostra vita, diventando la nostra sgradita ma ormai consolidata “compagna di vita”, allora, anziché solo considerarla assurda e fastidiosa, patologica, esagerata o folle, sarebbe utile se cominciassimo a vederla con occhi differenti, senza giudizi o pregiudizi … sarebbe molto più utile provare a valutare le sue ragioni e ciò che ci sta cercando di dire. La nostra psiche a volte parla con tanti linguaggi, a volte anche con quello del corpo, mandandoci importanti  S.O.S,  che varrebbe la pena ascoltare.. ma non serve solo ascoltare gli S.O.S. e basta, gli si deve dare anche una risposta, un aiuto.

La psicoterapia è un possibile strumento di risoluzione, basandosi su un lavoro fatto assieme, volto all'ascolto, alla graduale e profonda comprensione di sé e dei propri disturbi, della propria sofferenza, con il fine di risolvere alcune ragioni che sono alla base dei nostri sintomi, promuovendo nel contempo una crescita personale finalizzata a una più libera espressione di se stessi.

Anche la psicofarmacologia, in alternativa o ancor meglio in associazione al percorso psicoterapico, potrebbe essere indicata per attenuare e risolvere alcuni disturbi ansiosi quando questi si rivelino particolarmente invalidanti e capaci di abbassare considerevolmente la qualità di vita dell'individuo.  

 

   
 

P e r   C o n t a t t a r m i

 
V i a   G a r i b a l d i   1 6 6   -   4 0 0 3 3   -   C a s a l e c c h i o   d i   R e n o   ( B o l o g n a )

 
Tel: 320-9708133      E-mail: info@psichiatrabologna.it


Chiara Balista
medico chirurgo, psichiatra-psicoterapeuta

P.IVA: 03060921206
Tel: 320-9708133 - E-mail: info@psichiatrabologna.it
Sede 1: Via Garibaldi 166 - 40033 - Casalecchio di
Reno (BO)
Sede 2: Via A. Borghi Mamo 6/A - 40137 - Bologna.
Titolo Professione: Medico chirurgo (laurea conseguita presso l'Università di Bologna il 20/10/1998)
Anno dell'esame di Stato (per conseguire l'abilitazione):  1999 (I sessione). 
Iscritta all'Albo dei Medici Chirurghi di Bologna al num. 13851
dal 13 Luglio 1999.
Diploma di Specialista in Psichiatria (presso l'Università di Parma)
rilasciato il 10/11/2003.
Iscritta all'elenco dei Medici Psicoterapeuti di Bologna dal 10 Giugno 2004. 
MAPPA SITO

HOME
CHI SONO
DOVE SONO
CONTATTI
INFORMAZIONI
PRIVACY POLICY

 
________________________________________________________________________

Powered by "Pluscomputer" 2011 - Tutti i Diritti Riservati